Inganni diabolici

I falsi profeti moderni cosa dicono e quale pericolo si nasconde nei loro insegnamenti? Esiste il modo di riconoscerli e difendersi? Dio ha previsto questo fenomeno e ha stabilito delle protezioni che consentono di svelare la menzogna.

Le profezie di Giovanni nell'Apocalisse e quella del profeta Daniele tracciano la comparsa e lo sviluppo storico di questo personaggio inquietante e come si sarebbe manifestato attraverso i secoli.
Un quadro profetico indispensabile per difenderci da tutto ciò che si oppone alla verità rivelata.

La Chiesa Cattolica insegna, come dottrina di fede, che Pietro fu indicato da Gesù Cristo come capo della Chiesa e suo successore terreno. La questione però è molto dibattuta poiché nel libro degli Atti, Pietro non esercita il ruolo di guida della Chiesa e tanto meno manifesta un'azione di comando. Inoltre dopo il Concilio di Gerusalemme, Pietro non viene più menzionato nel libro degli Atti. Oltre a ciò la presenza di Pietro nella città di Roma, è una questione che gli storici mettono in dubbio...

La visione profetica della Grande Tribolazione della fine dei tempi, annuncia un serie di avvenimenti importantissimi che si susseguono quando Cristo cessa il suo ministero di Sommo Sacerdote dei credenti per indossare il manto regale e portare la salvezza al popolo che soffre nell'attesa. Una situazione di grande interesse per chiunque voglia prepararsi a incontrare il Salvatore.

Se Gesù fosse tornato, come si sostiene, nulla della realtà che ci circonda potrebbe sussistere; poiché le Scritture affermano che si produce un cambiamento radicale della realtà, tale che ogni persona, credente, ateo, scettico o beffardo vedrà con i propri occhi. Se state guardando questo video, e vedete che nulla è cambiato intorno a voi, state pur certi, Cristo non è tornato.
O per meglio dire non è tornato il vero Cristo, il Figlio di Dio. Si, perché le Scritture annunciano che poco prima che Cristo ritorna, un falso Cristo, impersonato da Satana, si presenterà alla Cristianità mondiale e dirà di essere lui Cristo, che è ritornato! E' possibile smascherare il suo intento? E' quello che vedremo nel corso di questo incontro.

Esiste una relazione tra Coronavirus e visione profetica degli ultimi tempi? Quando Gesù ritorna dove vanno i sopravissuti? E coloro che sono morti alla vista del Dio che ritorna, finisce così la loro storia? E Satana che fine fa?

Quali macchinazioni sataniche sono in atto per rendere efficace il progetto di dominio di Satana nel conflitto finale tra Cristo e Satana?
Il vaccino anti covid costituisce il segno Apocalittico definito come il marchio della bestia? Quale strategia malefica è in atto per condurre l'umanità a credere che esiste una relazione tra le calamità che colpiscono la terra da parte di un Dio, che si dirà, si ritiene offeso?

Una intensa concentrazione dei sensi intorno a una cultura idolatrica, che esalta demoni, anticristi e spiritismo è il segnale di un conflitto cosmico in atto che distingue l'umanità in due fazioni finali: con Dio o contro Dio.
La visione profetica della Bibbia, vede un tempo in cui i tre flagelli dell’umanità, ateismo, idolatria e cinismo, si fonderanno dando forza a un movimento di pensiero antagonista che cercherà di ridare vita su scala mondiale, alla negazione dell’autorità di Dio.

Molti ritengono che è possibile entrare in contatto con i morti tramite sensitivi con particolari doti mediatiche. Questa corrente di pensiero viene considerata da tanti cristiani come eventi evoluti. Cosa c’è di vero?
Siamo in grado di verificarlo?

Gesù, dove sei? Sappiamo che sei In cielo, sappiamo che sei con Dio, sappiamo che ci ami... ma cosa stai facendo per noi oggi? Siamo nel mezzo dei disastri... Hai promesso che ritorni, ma intanto cosa fai per noi?
La caduta della cortina del Santuario indica l’evento profetico di grande rilievo che si è adempiuto quando Cristo morì sulla croce, e su cui la chiesa ha mancato di comprendere il suo significato. Infatti la morte di Cristo ha segnato un avvenimento molto più ampio di quanto si pensa. Lo studio di questo evento profetico mette in luce uno scenario che supera l’ordinario, e ci consente di sapere che cosa di straordinario fa oggi Cristo per noi.

Da cosa si ricava che la Bibbia ha conservato intatto il suo contenuto attraverso i secoli; e cosa dimostra con fatti e prove inoppugnabili che il testo attualmente in uso corrisponde con esattezza al canone ebraico definito come sacro e chiuso intorno al I secolo a.C. ?
La testimonianza storica, le prove fornite dall’archeologia biblica e le ricerche di Studiosi e biblisti informati, consentono di mettere in chiaro che l’Antico Testamento afferma fatti, nomi e luoghi che trovano conferma nella storia di altre nazioni; che nel suo insieme fornisce un’evidenza storica incontestabile, e che l’antico Testamento è un libro sacro per molte altre ragioni.

In preparazione

Approfondimenti