Il potere vittorioso della fede

21
Mar


Più di un cristiano sa per esperienza quello che significa l’espressione dell’Apostolo Pietro, quando afferma “…tra tante difficoltà è salvato il giusto”. Se un cristiano passa continuamente da una crisi all’altra, se rischia spesso di cadere nel peccato, è segno che in lui qualcosa non va. Evidentemente egli non comprende che noi siamo salvati secondo giustizia. Esiste un margine di sicurezza chiaro e distinto tra la forza spirituale di Dio e il baratro del peccato. Quando il cristiano è sul punto di cadere, questo avviene a causa di una debolezza del carattere, di una grave mancanza di potenza spirituale. Si inciampa meno quando si prega di più. Ci si sente più sicuri in questo mondo di tentazioni e di peccato, quando si dedica più tempo al nostro culto a Dio. Si sperimentano più trionfi quando si accorda alla verità e alle promesse di Dio, una fiducia senza riserve, senza timori. Una fiducia totale.

Colui che è ricco di misericordia a motivo del grande amore di cui ci ama, non vuole che noi cadiamo nel peccato. Come un padre  amorevole egli ha preparato ogni cosa affinché potessimo vivere pienamente mediante l’abbondanza delle risorse spirituali messe a nostra disposizione.
Vi sono delle persone mosse da un vero senso di altruismo che donano il loro sangue per salvare altre vite. Certamente tutte le volte che uno dona questo prezioso liquido, la natura prowede immediatamente a ricostituirlo, in maniera che il donatore non subisca alcun danno. Il nostro corpo possiede una capacità elevata di recupero.

Sul piano spirituale, lo Spirito Santo costituisce l’elemento vitalizzante della nostra vita spirituale. Ma il nostro corpo di per se non possiede questa straordinaria risorsa, esso non la produce. Noi riceviamo lo Spirito Santo da Dio quando lo chiediamo. Quando siamo ripieni di questa potenza spirituale, siamo altresì forti per resistere a tutti gli attacchi sferrati dal nemico e trionferemo sulle prove, anche su quelle più dure alle quali saremo esposti. E’ la fede in Dio che rende un cristiano forte, la fede unita a l’immensa potenza divina. Il potere vittorioso della fede fu sancito definitivamente in Cristo, quando egli visse sulla terra.

Nel Vangelo, gli atti miracolosi di Gesù sono ricordati affinché noi non dimentichiamo questa importante lezione spirituale. In Cristo, Dio ci ha donato ogni cosa. Questo fu rivelato chiaramente alla pentecoste, quando degli uomini deboli e peccatori, furono rivestiti di una potenza spirituale che li rese capaci di frantumare le catene del peccato e di costruire il Regno di Dio nel cuore degli uomini. Dopo di loro un numero crescente di uomini e donne hanno riportato la medesima vittoria. Uniti a Cristo, non c’è pericolo di cadere. Somigliare in tutto al nostro Re è il traguardo della nostra vita.